Consulenze finanziarie e investimenti

In questi ultimi anni si sta’ affermando una profonda spaccatura tra consulenti finanziari e giovani investitori.

Le consulenze finanziarie di tipo tradizionale e gestite in maniera tradizionale dai classici consulenti finanziari, in quest’ultimi anni, sono in forte diminuzione.

Le cause di questo fenomeno

Tra i principali motivi di questo fenomeno, troviamo tra i giovani investitori, entrati in un mercato con pochissimi margini di interesse, un forte disagio nei confronti dei consulenti finanziari tradizionali.

Questo soprattutto a causa dell’atteggiamento molto conservatore di quest’ultimi, nell’ambito delle consulenze finanziarie proposte, ancora fortemente legate ad investimenti orientati verso società quotate in borsa e non aprendosi alle nuove forme oggi presenti, e soprattutto non aprendosi ai mercati delle criptovalute o delle società ancora in fase di sviluppo e non quotate.

I dati analizzati in questi ultimi anni

La Federal Reserve americana, nell’ambito di vari studi ha constatato che una grande maggioranza di investitori adulti, si sta’ orientando in ambito familiare, spostando le proprie consulenze finanziarie attraverso una gestione interna dei capitali da investire, delegandola ai più giovani, in genere familiari ed al di sotto dei 45 anni di età.

Questa fiducia nei giovani sta’ spostando sempre più la gestione delle consulenze finanziarie verso il fai da te, abbandonando il classico consulente finanziario.

I giovani sono oramai sempre più lanciati verso forme di investimento più rischiose, ma che consentono di ottenere, se ben gestiti, tassi di rendimento maggiori, ed abbandonando quelle forme di investimento più tradizionali, ma con interessi oramai azzerati.

L’autogestione delle consulenze finanziarie

Tutto questo, oggi, è fortemente facilito dalle tantissime piattaforme finanziarie oggi operanti a livello globale.

Queste sono molto interattive, semplici da gestire e soprattutto molto economiche. In tali piattaforme è possibile lavorare in auto gestione le proprie consulenze finanziarieinvestendo in criptovalute, in startup tecnologiche ed in tanto altro.

Certo, i rischi sono maggiori e diversi, ma oggi sono orami il presente, in quanto gli investitori più anziani, ancora strettamente legati ai consulenti tradizionali, continueranno ad investire in maniera classica, ma i giovani, che a breve saranno la maggioranza degli investitori, sono oramai dirottati, verso questa nuova tipologia di consulenze finanziarie auto gestite.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *